New Horizons e Ultima Thule

//New Horizons e Ultima Thule

New Horizons è una sonda spaziale lanciata a gennaio 2006 verso Plutone. Alla velocità di 14 km/s arrivò dalle parti del pianeta nano nel 2015 e cominciò a scattare foto.
Nel frattempo, sulla Terra, il telescopio Hubble scrutava la Kuiper Belt individuando centinaia di oggetti. Tra questi, 2014 MU69 era solo un piccolo sasso di 30 km di diametro ma denso di interesse per gli astrofisici (roba di raggi gamma, riflessione luce, dati discordanti…).
Fatto sta che la Nasa, completato l’album fotografico di Plutone, decide di prolungare il viaggio verso l’oggetto strano, soprannominato Ultima Thule.
Ecco che il 1 gennaio 2019, New Horizons arriverà a pochi chilometri da Ultima Thule, farà un bel po’ di foto e svelerà un bel po’ di misteri.

Ultima Thule rappresenta un posto lontano, oltre i confini del mondo conosciuto. Se per gli antichi era la Groenlandia, per noi è un sasso ai confini del sistema solare che ci ricorda che c’è e ci sarà sempre qualcosa da esplorare da qualche parte.

Il 1 gennaio Lorri (il telescopio a bordo di New Horizons) scatterà migliaia di foto a quell’oggetto misterioso, che andranno ad aggiungere tasselli al puzzle dell’origine dell’universo.
Noi invece guarderemo fuochi d’artificio dal terrazzo.
Ma l’importante è avere sempre scoperte da fare e magari una ultima Thule dove indirizzare i nostri propulsori.

Buon anno 

By |2018-12-30T21:53:51+01:00Dicembre 30th, 2018|Categories: diario|Tags: , |

About the Author:

Leave A Comment

About

Bubbleblog è un blog personale irregolare, per tenere traccia di quello che vedo e che non voglio dimenticare di aver visto.

Contatti

Se vuoi entrare in contatto, c’è un form a questo link