Venezia73 – “The War Show” / Quando la guerra diventa uno show

/, film, luoghi, recensioni/Venezia73 – “The War Show” / Quando la guerra diventa uno show

Caro Andreas, cara Obaidah, che avete scritto e diretto “The War Show”, presentato nelle Giornate degli Autori – Venice Days a Venezia73,

Cari, dicevo, mostrate pure le torture, i morti, la carne viva, strappata, che sanguina.
Mostrate le vite strappate, le città bombardate, i bambini che giocano con i mitra e che vogliono anche loro sparare ad Assad il mostro.
Mostrate i vostri amici, in fermo immagine, mentre giocano, mentre sorridono, e raccontaci che sono morti, adesso, dopo torture atroci.
Arriveranno applausi.
Che infatti arrivano.

Nel 2011, Obaidah e i suoi amici decidono di partire per la Siria, per raccontare le proteste contro il regime di Bahsar al-Assad. Iniziano a filmare le dimostrazioni, ma finiscono a filmare le torture, la guerra, il sangue. Un film-documento che però documenta solo una cosa: le piaghe delle torture, la carne viva lacerata dagli aguzzini di Assad.

Non che qui si voglia difendere il regime siriano o quel che ne resta. E’ che un documento dovrebbe scendere più in profondità. E’ che se ci si limita a mostrare i fermo immagini delle persone morte o il primo piano di una bambina dilaniata, si esce dal “documento” e si arriva nel territorio di chi vuol blandire le coscienze mostrando violenza.

Non è un tema di scelta della parte dalla quale stare.  Non è un tema di vero o falso. Non ho problemi a credere che tutto quello che hai detto e tutto quello che hai fatto vedere sia vero.
È questione di modo.

Far inorridire la sala Perla contribuirà alla crescita di un mondo pacifico? A me sembra di no.
È l’effetto che mi provoca chi mostra sofferenza, con insistenza. Cercando di convincermi di una tesi toccando le corde emotive piuttosto che quelle razionali.
E’ un problema mio. Scusate.

PS
Per la verità, la parte finale del film diviene interessante, quando i ribelli della prima ora si confrontano con gli estremisti islamici che vogliono uno “stato islamico” contrapponendosi alla richiesta di “stato civile”. Pur senza approfondire, in questo finale “The War Show” racconta una complessità diversa dal solo “Assad è un mostro”.
Ma ormai avevo fatto indigestione di sangue e torture e anche il finale non son riuscito ad apprezzarlo. Problema mio di nuovo. Scusate.


The War Show
scritto e diretto da Andreas Dalsgaard, Obaidah Zytoon
Danimarca 2016
presentato a Venezia73, Giornate degli Autori – Venice Days

By |2016-09-02T23:08:55+01:00Settembre 1st, 2016|Categories: festival, film, luoghi, recensioni|Tags: , |

About the Author:

One Comment

  1. […] WAR SHOW -> articolo dedicato Danimarca, Finlandia, 2016 – 100′ scritto e diretto da Andreas Dalsgaard e Obaidah […]

Leave A Comment

About

Bubbleblog è un blog personale irregolare, per tenere traccia di quello che vedo e che non voglio dimenticare di aver visto.

Contatti

Se vuoi entrare in contatto, c’è un form a questo link