Bubble foto eventi

Marie Bovo – Stances // Arles 2017. The Experience of Territory

Marie Bovo racconta quello che si vede dai finestrini dei treni

Marie Bovo parte nel 2016 per il suo progetto fotografico a bordo dei treni della Polonia e della Russia. La particolarità di queste foto sta nell’aver ripreso ciò che si vede dall’interno senza nascondere il vetro che separa lo spettatore dal paesaggio e tenendo ben in quadro la scritta “vietato sporgersi”.

Torna alla mente quando dal treno si vedeva il territorio scorrere. Quando i treni lenti e noiosi, senza Wi-Fi e prese elettriche, dove guardare fuori era possibile.

Ciò che si vede nelle foto della Bovo ospitata nella Eglise des Trinitaires ad Arles è soprattutto neve, che tende ad uniformare tutto ma non per questo meno interessante da guardare.

In una serie successiva, Marie Bovo sposta la camera in prossimità delle porte d’uscita dal vagone, scattando quando il treno è fermo. Si aprono così altri mondi (sempre uniformati dalla neve) dove il viaggiatore è prossimo ad entrare.

Bella idea, ben realizzata che ci fa tornare voglia di prendere treni, per spostarci da un punto ad un altro ma soprattutto per attraversare un territorio sconosciuto guardando scorrere il paesaggio dal finestrino.

 

Marie Bovo nasce nel 1967 in Spagna. Vive e lavora a Marsiglia. Sul sito dei Rencontres, alcune foto della Bovo

Questo post fa parte della serie su Arles 2017